Rifugio Sebastiani da Campo Felice

Il rifugio Sebastiani, situato com'è nel cuore del gruppo del Velino, è un importante snodo per la sentieristica locale. Ottimamente gestito dalla cooperativa Equo Rifugio, il Sebastiani è il punto d'appoggio ideale per l’ascensione a buona parte delle cime del gruppo. La salita al rifugio Sebastiani da Campo Felice si svolge per buona parte su strada sterrata, è più semplice di quella dai Piani di Pezza ed è la più indicata in inverno, con la neve.

Cima delle Malecoste da Campo Imperatore

La cresta delle Malecoste, ben visibile da buona parte dell’aquilano, è il tratto dello spartiacque principale del Gran Sasso compreso tra l'omonima Cima delle Malecoste e Pizzo Cefalone. Si tratta di una lunga e aerea dorsale che precipita ripidissima verso Assergi da un lato e che offre splendide vedute sulla Valle Venacquaro dall’atro. Percorrere la cresta è un’esperienza di sicuro interesse grazie soprattutto ai bei panorami e alla scarsa frequentazione della parte finale della cresta. Le difficoltà del tratto compreso tra Pizzo Cefalone e Cima Giovanni Paolo II rendono, tuttavia, l’escursione alquanto selettiva e consigliata solo a escursionisti molto esperti.

Monti Cagno, Ocre e Cefalone

Estrema propaggine nord orientale del gruppo del Velino, il sottogruppo del Monte Ocre offre panorami eccezionali Sul Gran Sasso, sulla Maiella e su quasi tutte le vette principali del Velino-Sirente. L’itinerario proposto, piuttosto faticoso e non adatto ai bambini più piccoli e meno allenati, permette di raggiungere le tre vette del sottogruppo con un ampio e panoramico anello attorno alla bella valle di Settacque.

Stella alpina

Le stelle alpine, simbolo stesso delle Alpi, sono dei piccoli e magnifici fiori dall'aspetto lanoso distribuiti su tutto l'arco alpino e sui maggiori massicci dell'Appennino centrale.

Ferrata Sartor

La via ferrata Sartor è una delle vie ferrate ideali da percorrere con i bambini. Si tratta, infatti, di una via ferrata piuttosto semplice e senza tratti particolarmente vertiginosi che in poco tempo permette di salire alla vetta del Peralba dalla quale si gode di un panorama eccezionale.

Da Monteflavio a Marcellina (o Palombara)

Il trekking di due giorni da Monteflavio a Marcellina (o a Palombara) che proponiamo permette di attraversare tutta la zona centrale dei Lucretili: il primo giorno l’itinerario si snoda attraverso la bella cresta del Pellechia e le valli intorno al casale Capo di Porco per poi raggiungere i pianori che caratterizzano la zona centrale dei Lucretili dove si pernotta. Il secondo giorno, più riposante, si sale alla vetta del Monte Gennaro per poi scendere, a seconda delle proprie necessità a Prato Favale o a Palombara.

Forcella Duranno

Splendido itinerario che permette di raggiungere un balcone eccezionale sulla cima dei Preti e di godere di molte delle attrattive naturalistiche che caratterizzano le dolomiti Friulane. Si tratta, tuttavia di un percorso lungo dal dislivello tutt’altro che trascurabile adatto solo ai bambini più allenati e motivati.

Pagine

Abbonamento a I montagnini RSS