La Madonnina per l'Arapietra

Nel caso in cui la telecabina dei Prati di Tivo sia chiusa è preferibile raggiungere la Madonnina per questo itinerario che percorre la bella cresta dell'Arapietra anziché salire direttamente dai Prati di Tivo. I panorami sono molto belli e l’itinerario non è faticoso, ma di solito i bambini non ne sono entusiasti.

Monte Prena per la via normale

Il Monte Prena, dall’aspetto lunare e dolomitico, è una delle vette più affascinanti del Gran Sasso. Quella proposta è la via normale di salita da Campo Imperatore per il Vado di Ferruccio. Offre numerosissime attrattive per i bambini e i ragazzi, ma rappresenta un itinerario piuttosto duro riservato a ragazzi (e adulti) allenati ed esperti.

Decalogo dell'accompagnatore

Un bambino ben motivato, anche se molto piccolo, sarà un camminatore instancabile.
Un bambino non motivato vivrà ogni singolo passo come una vera e propria tortura e riuscirà con lamentele e discussioni interminabili a farvi perdere la pazienza e a farvi rimpiangere di essere andati in montagna.

Monte Puzzillo per la cresta Nord Ovest

La via normale per salire al Monte Puzzillo è un bell’itinerario di cresta che offre grandi panorami e vari spunti di interesse per i bambini. Anche se non molto faticoso è un percorso piuttosto lungo riservato, quindi, ai bambini più allenati e motivati. Pur trattandosi di una cresta piuttosto lunga non risulta mai monotona grazie alla varietà dei territori attraversati e dei panorami offerti.

La scelta dell'itinerario

Il percorso scelto determinerà in modo sostanziale il successo della nostra escursione: è, quindi, opportuno dedicare alla pianificazione dell’itinerario una grande attenzione. In questo articolo sono riportate alcune note, frutto dei nostri successi e dei nostri insuccessi, per aiutare i genitori in questa importante fase preparatoria.

Monte Magnola da Ovindoli

La via più breve per salire alla vetta del Magnola. La salita si svolge per buona parte sui tracciati delle piste da sci e sulle strade di servizio e, nonostante, i bellissimi scorci sul Velino non è tra gli itinerari più adatti per far amare l'escursionismo a un bambino. Nella lunga discesa, abbandonata la cresta può presentare qualche problema di orientamento.

Monte di Cambio da Jaccio Crudele

Bell’itinerario che permette di raggiungere la panoramicissima vetta del Monte di cambio senza troppa fatica. La via di salita proposta attraversa gli ampi prati che caratterizzano questo settore dei monti Reatini evitando le sterrate che arrivano quasi in vetta e regalando una piacevole sensazione di isolamento. La presenza di animali al pascolo, fontanili e ampi panorami rende il sentiero appetibile anche per i bambini più piccoli, purché abituati a camminare.

Monte Gennaro da Prato Favale

Itinerario molto frequentato che permette di salire, con poca fatica ad una delle più interessanti vette dei Lucretili. Si tratta di un bel percorso con poco dislivello che attraverso faggete secolari, ampi pianori ed estese pietraie permette di apprezzare appieno la varietà degli ambienti offerti dai Lucretili.

Pagine

Abbonamento a I montagnini RSS