Monte Croce di Capreo

L’anello che sale alla Croce di Capreo lungo la cresta Nord Ovest per discendere lungo la valle del Rapiglio è una splendida escursione che attraversa alcune delle zone più affascinanti dei Lepini. Si tratta di un percorso vario e non molto faticoso anche se non breve e con un dislivello in salita non trascurabile.


Interessi per i bambini

Itinerario eccezionale che offre ad adulti e bambini molteplici punti di interesse anche  se i meno allenati potrebbero trovarlo un po’ eccessivo.

Interesse Paesaggistico
Livello di interesse: 
Medio

I panorami sono splendidi e gli ambienti attraversati affascinanti e solitari, ma quello che più di ogni altra cosa colpisce la maggior parte dei bambini che percorrono questo itinerario è la croce di vetta la cui mole (è tra le più grandi che conosciamo) fa dimenticare quanto sia brutta e deturpante e la rende, ai loro occhi, un’attrattiva (sigh!). 

Interesse Naturalistico
Livello di interesse: 
Medio

Protagonista indiscusso delle attrattive di tipo naturalistico è il carsismo che si manifesta in tutte le sue forme: da quella più discreta e superficiale (come le scannellature che ricoprono quasi ogni pietra incontrata lungo il percorso) a quella più vistosa (rappresentata dalle gigantesche doline che crivellano la cresta sommitale), fino alla sua forma più misteriosa e affascinante che regala profondi abissi che occhieggiano nei boschi. Imperdibile, in tal senso, l’imbocco dell’abisso della Croce a pochi metri dalla vetta. Si raccomanda di non sporgersi e di non lanciare sassi nel pozzo (sotto potrebbe esserci qualcuno o potreste lesionare le corde che servono agli speleologi per risalire).

Descrizione

Galleria fotografica