La maturità escursionistica

Un bel giorno vostro figlio inizierà a muovere delle critiche alle vostre scelte di itinerario e  suggerire lui stesso che tipo di percorso vorrebbe affrontare. Non ve ne abbiate a male, anzi ascoltate con attenzione le sue obiezioni, fatevene spiegare bene le motivazioni e iniziate a farlo partecipare alla scelta dell'itinerario consultando le cartine, i manuali e le guide (includete, ovviamente, questo sito!). Cercate di guidarne la scelta facendogli comprendere bene le difficoltà e i dislivelli e guidatelo facendo in modo che il percorso sia scelto insieme. Vostro figlio è ormai cresciuto abbastanza da potersi considerare un vero e proprio escursionista.

Il processo di selezione degli itinerari non dovrebbe più essere tanto difficile visto che ormai i gusti e le possibilità dei bambini vi dovrebbero essere piuttosto chiari.

In questa fase ogni genitore si sente un privilegiato, le soddisfazioni sono grandi e il divertimento è assicurato. Occorre tuttavia fare attenzione a non esagerare: gli adulti siete voi e, per amanti della montagna che siano diventati i vostri figli, siete voi a dover valutare la fattibilità degli itinerari. Ricordate che l’appetito vien mangiando e tanto più saranno esaltati i vostri figli tanto più tenderanno a esagerare. A voi adulti il compito di valutare i rischi e garantire la sicurezza dei bambini