Monte Puzzillo per la cresta Nord Ovest

La via normale per salire al Monte Puzzillo è un bell’itinerario di cresta che offre grandi panorami e vari spunti di interesse per i bambini. Anche se non molto faticoso è un percorso piuttosto lungo riservato, quindi, ai bambini più allenati e motivati. Pur trattandosi di una cresta piuttosto lunga non risulta mai monotona grazie alla varietà dei territori attraversati e dei panorami offerti.


Interessi per i bambini

Itinerario ricco di spunti interessanti legati principalmente alla varietà del paesaggio, al divertimento e alla possibilità di raccogliere i lamponi. I bambini collezionisti di 2000, inoltre, saranno affascinati dal fatto che in un solo itinerario raggiungeranno ben tre vette della collezione.
L’itinerario anche se piuttosto semplice è, tuttavia, piuttosto lungo e potrebbe trasformarsi in un vero incubo se affrontato senza adeguata preparazione. I bambini meno allenati potrebbero limitarsi al Monte Fratta per raggiungere il quale attraverseranno diverse zone ricche di lamponi e dal quale si gode di un bel panorama sul Puzzillo e sulla sottostante valle di Morretano.

Interesse Sportivo
Livello di interesse: 
Basso

L’itinerario non offre passaggi alpinistici particolari ed è sempre molto semplice, ma tra il Monte Cornacchia e l’anticima Nord alcune formazioni rocciose sono ottime per arrampicarsi un po’ e alcuni passaggi daranno, ai meno esperti, la sensazione di una vera e propria scalata.

Interesse Paesaggistico
Livello di interesse: 
Medio

L’itinerario offre begli scorci sui monti del Cicolano, fino al Terminillo, prima e su tutti i monti della Duchessa e del Velino, dopo.
Le cose più entusiasmanti per i bambini saranno, però, l’aspetto in stile fantasy del Puzzillo visto dal Monte Fratta nelle giornate un po’ nuvolose e vagamente nebbiose nonché l’aspetto selvaggio della lunga cresta percorsa.

Interesse Naturalistico
Livello di interesse: 
Medio

Belle e variopinte le fioriture di fine primavera inizio estate.
Particolarmente adatto a capire la stratificazione delle rocce sedimentarie la zona dell’anticima Nord dove sui ripidi pendii di sinistra, dapprima si vede bene l’inclinazione degli strati e poi, proprio lungo i giunti di strato si sono formate le lisce paretine che sorreggono la cresta (non sporgersi e fare molta attenzione!).
Notevoli, inoltre, gli alberi piegati dal vento nella breve discesa dal Monte Fratta.

Descrizione

Traccia GPS: 
Galleria fotografica