Monte Prena per la via normale

Il Monte Prena, dall’aspetto lunare e dolomitico, è una delle vette più affascinanti del Gran Sasso. Quella proposta è la via normale di salita da Campo Imperatore per il Vado di Ferruccio. Offre numerosissime attrattive per i bambini e i ragazzi, ma rappresenta un itinerario piuttosto duro riservato a ragazzi (e adulti) allenati ed esperti.


Interessi per i bambini

L’itinerario, essendo molto vario e svolgendosi attraverso territori dall’aspetto assolutamente alieno e lunare, affascinerà qualunque bambino. Tuttavia, si tratta di un sentiero piuttosto faticoso che presenta, nel tratto finale, alcuni passaggi di roccia facili, ma un po’ esposti e franosi ed è quindi da riservare ai soli ragazzi più allenati e motivati con già una buona esperienza escursionistica alle spalle. Utile un caschetto in caso di caduta sassi nel tratto finale (cosa alquanto frequente per il passaggio dei camosci ). Se si affronta il percorso con bambini molto piccoli o comunque poco esperti, potrebbe far comodo disporre di una corda per fargli sicura.

Interesse Sportivo
Livello di interesse: 
Alto

Il tratto finale (quello più difficile) divertirà molto qualunque bambino non soffra di vertigini. Nella conca dell’anfiteatro Nord, inoltre sono presenti numerosi massi erratici sui quali, durante una meritata pausa i bambini possono giocare ad arrampicarsi senza pericolo.

Interesse Paesaggistico
Livello di interesse: 
Alto

Poche montagne, in Appennino, hanno un aspetto alieno e lunare come il Prena. Questo fatto, da solo, è in grado di motivare qualunque bambino abbastanza allenato da raggiungere almeno il Vado Ferruccio. Le belle pareti del camicia che dominano il primo tratto dell’itinerario e gli spettacolari panorami che si godono nella seconda completano il quadro. Come se non bastasse, inoltre, i pinnacoli e le rocce che si incontrano dal Vado di Ferruccio in poi assumono le forme più stravaganti nelle quali i bambini più piccoli (magari con un po’ d’aiuto) riconosceranno praticamente qualunque personaggio dei cartoni animati.

Interesse Naturalistico
Livello di interesse: 
Alto

Dal punto di vista naturalistico il Prena è affascinante da qualunque aspetto lo si guardi. Da un punto di vista geologico sono interessantissimi i numerosi torrioni, i massi erratici e le tracce di antichi ghiacciai. Le fioriture di genziane e stelle alpine ammaliano i bambini più delicati e l’incontro con i camosci, quasi certo, entusiasma tutti, adulti o bambini.
Lungo il percorso, bere l’acqua della Fonte Comune, aspirandola tra dai massi levigati tra i quali scorre sarà fonte di ulteriore divertimento.

Piante da vedere: 

Descrizione

Galleria fotografica

Commenti

Salita ripetuta ieri seguendo vs. relazione ma ho riscontrato alcune imprecisioni. Ve le comunico, poi vedete voi...

Come arrivare
Da Assergi seguire la Strada Statale per Campo Imperatore fino a raggiungerlo in corrispondenza del bivio per l’Albergo. Proseguire per la statale 17 bis verso Fonte Vetica, ignorando un successivo bivio a destra. Superare una curva a destra in corrispondenza della quale, sulla sinistra (DESTRA non sinistra), è un bel canyon (ignorare la sterrata a destra) e proseguire per un lungo rettilineo al termine del quale imboccare l’evidente sterrata sulla destra (SINISTRA non destra). Seguire la sterrata...

Fabrizio,

grazie per la preziosa segnalazione: solo grazie all'aiuto di voi tutti possiamo individuare e cotrreggere errori e sviste come quelle che hai segnalato.

Articolo corretto. 

Grazie ancora.