Monte Guardia da San Polo dei Cavalieri

Monte Guardia è una modesta cima tra il Pellecchia e i grandi pianori che caratterizzano l’area del monte Gennaro. La cima in se non offre attrattive particolari per i bambini ma l’ambientazione del tragitto, tra faggete secolari e ampi prati non può non entusiasmarli.


Interessi per i bambini

Itinerario adatto ai bambini più interessati agli aspetti naturalistici. Privo di qualunque difficoltà di tipo alpinistico e di panorami mozzafiato, infatti, è un percorso che attraversa una gran varietà di ambienti e offre al giovane naturalista una miriade di occasioni di scoperta e apprendimento.

Interesse Sportivo
Livello di interesse: 
Basso

Il sentiero è molto semplice e non offre difficoltà di carattere sportivo. Sono tuttavia presenti molti alberi sui quali è possibile arrampicarsi.

Interesse Paesaggistico
Livello di interesse: 
Medio

Solitamente l’aspetto paesaggistico che più affascina i bambini è legato all’imponenza dei boschi della Valle Cavalera. Pur se dalla vetta si gode di una bella veduta del Pellecchia, i panorami non sono molto ampi e solitamente non entusiasmano i bambini.

Interesse Naturalistico
Livello di interesse: 
Alto

A farla da padrone è la varietà stessa degli ambienti attraversati. Si parte, infatti, da un querceto, si superano alcune pietraie e si attraversa una delle più belle faggete del Lazio. Oltre la faggeta si supera Campo Campitello, probabilmente il più bel pianoro del gruppo, e si entra in un bosco misto di querce, aceri e faggi caratterizzato dalla presenza di enormi agrifogli.

L’itinerario è particolarmente affascinante in autunno per la presenza di numerosissimi funghi dalle forme più strane e all’inizio dell’inverno per la colorazione rossa delle bacche di agrifoglio (ideale se c’è una spolverata di neve).

Descrizione

Galleria fotografica